Prodotti Xiaomi: non solo Smartphone

L’azienda cinese Xiaomi è oggetto di un piccolo culto tra gli appassionati di tecnologia. Tutti i prodotti di Xiaomi sono sorprendendi, non solo per il design elegante (e a mio parere sono veramente fighi) ma sopratutto per il loro ottimo rapporto qualità-prezzo.

Xiaomi (pronuncia italiana “sciao-mi”) è stata fondata nel 2001 a Pechino da Lei Jun e Bin Lei, è diventata il quarto produttore mondiale di smartphone per pezzi venduti in Europa nel primo trimestre 2018 (dati Canalys), scavalcando in un lampo i produttori più affermati.

Ma, la cosa che a me piace di più di questo brand è la vastità di cose che produce, non solo PC, Tablet e Wearable, ma anche accessori per la casa Smart, come il Bollitore Smart che tramite app monitora la temperatura dell’acqua e la quantità, con la possibilità di accenderlo in remoto o di programmare la sua accensione/ spegnimento; oppure la Bilancia, che tiene monitorato il peso e da informazioni utili sullo stile di vita.

Ci sono anche prodotti Xiaomi meno “smart”, ma con tutto lo stile che contraddistingue questo brand, come per esempio, occhiali, zaini per PC, diffusori di aroma, aspirapolveri e molto altro.

Quindi, a differenza di altre aziende cinesi abbiamo visto che Xiaomi ha una gamma di prodotti estremamente differenziata.

Cosa rende gli Smartphone cosi competitivi?

Come già detto, il rapporto qualità-prezzo è particolarmente alto. Gli smartphone Xiaomi costano poco (o relativamente poco se paragonati ad altri modelli top di gamma di produttori più “Famosi”) offrendo design e materiali piacevoli e un hardware molto potente per il prezzo richiesto. Poi c’è il software, basato su Android con interfaccia grafica MIUI, esteticamente e per logica vicino ad iOS.

Innovazione prima di tutti

Alla fine del 2016, durante l’evento organizzato a Pechino per la presentazione del Mi Note 2, l’azienda cinese presenta anche il Mi Mix, un nuovo smartphone pronto a rivoluzionare l’intero settore. Nei giorni precedenti l’evento erano trapelate online alcune notizie su un possibile device da 6,4” con uno schermo che occupasse oltre il 90% dello smartphone.

Ma nessuno pensava che fosse già disponibile per essere venduto. Il prodotto ha uno schermo da 6,4” che occupa ben il 91% dello smartphone. Tutto ciò è stato possibile grazie a un nuovo tipo di fotocamera anteriore che occupa il 50% di spazio in meno e a nuovi sensori che comunicano sfruttando gli ultrasuoni, infatti su questo smarthone non è presente la classica capsula auricolare. Il corpo dello smartphone è in ceramica. Lo Xiaomi Mi MIx è stato lanciato in Cina a una cifra vicina ai 550 euro.

Xiaomi Mi Mix

Il primo smartphone Borderless, con sensori ultrasolic. Questo è il primo Xiaomi Mi Mix

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *